In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Calcio | Dilettanti | 2a Categoria

S.Cecilia vs Falco Acqualagna 0-0

16/04/2017


S.Cecilia vs Falco Acqualagna 0-0

U.S. S. Cecilia Urbania 2016-2017

 

Urbania - Al comunale di Urbania arriva la quotatissima Acqualagna nel recupero ( meglio tardi che mai ) dell'ultima giornata del girone d'andata (!). Locali che devono reinventare il centrocampo viste le defezioni di Pierleoni e Paiardini. Ospiti al gran completo. Davanti ad un folto pubblico per la maggioranza ospite comincia la gara. Sin da subito si capisce quale sarà l'inerzia della prima parte della gara con la Falco che fraseggia a ritmi vertiginosi e il Santa Cecilia costretto a difendersi e a giocare di rimessa. Ed è prorpio su una azione di rimessa che Sideri ha la più ghiotta occasione per i locali, ma la sua conclusione dopo un liscio di Picchi viene neutralizzata in qualche modo da Benedetti. La Falco è in perenne forcing, ma la retroguardia della capolista sorretta da un Bucci monumentale sembra un fortino inespugnabile. Ci prova anche Cottini al 23'pt con una conclusione velenosa, ma Mancioli con un colpo di reni neutralizza. al 32'pt il primo episodio in area di rigore ospite, molto contestato dai locali: Crinelli si infila in area, al momento del tiro viene nettamente agganciato  da Chiarucci, la palla finisce a sideri che calcia a lato. Il regolamento vorrebbe che l'arbitro visto che il "vantaggio" non si è concretizzato punisse il netto fallo subito da Crinelli, ma incredibilmente si continua con una rimessa dal fondo. Nella ripresa mister Bernardini prova ad inserire forze fresche dalla cintola in sù confidando in fase contenitiva sulla buona giornata di Vasari e del già citato Bucci. La Falco dal canto suo rallenta i ritmi e fatica maggiormente a farsi vedere nell'area di rigore durantina. Al 20'st ecco il secondo rigore non concesso ai locali: palla al limite dell'area di rigore per Paternoster A. che scaglia un tiro verso la porta di Benedetti, ma un difensore con il braccio largo si oppone alla conclusione. Sarebbe rigore per tutti, ma non per il signor Tinti. Lo stesso arbitro al 23'st caccia Mounsif reo di un gioco pericoloso su di un avversario. Momenti di forte tensione a seguito di questa decisione con l'allontanamento di un dirigente locale e con un grosso parapiglia che si scatena in tribuna. Partita che rimane ferma per circa 6 minuti. Prima della fine della gara da segnalare un'occasione colossale capitata a Giacchi che smarcato in area di rigore da Pierpaoli, tira a botta sicura ma un superlativo Mancioli salva il risultato. Finisce in pareggio una gara tesa e vibrante che ha tenuto con il fiato sospeso il folto pubblico. Peccato solo per un arbitraggio non all'altezza dell'importanza del match.

 

S.Cecilia: Mancioli, Crinelli, Bianchi, Meliffi, Bucci, Carpineti, Vasari, Mounsif, Sideri (18'st Orazi), Brardinoni (10'st Paternoster A), Prisacaru (15'st Paternoster J ). All. Bernardini

Acqualagna: Benedetti L., Chiarucci, Rossetti, cottini, Picchi, Orlandi (18'st Mariotti), Benedetti M.(42'st Masciotti), Marini (35'st Torri),Pierpaoli, Balla, Giacchi. All.Guidi

Arbitro: Tinti di Pesaro

Note: espulso al 23'st Mounsif per doppia ammonizione



I Video della Settimana

Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'