In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Futsal

Pieve d’Ico, di Mercatello sul Metauro, vince il campionato di serie C2

di Leonardo Lattanzi

11/05/2017


 

MERCATELLO S. METAURO:  Campioni !!! Nel calcio a 5, della C2\gir. A., è la Pieve D’Ico di Mercatello, che ha avverato un sogno concludendo vittoriosamente  questo torneo, approdando nell’olimpo del calcio a 5 regionale C1. 

Una grande stagione per i ragazzi di mister Marchetti, condotta ai piani alti dall’inizio alla fine.

“I numeri della corazzata del presidente Roberto Cucchiarini, sono indicativi  69 punti su 30 partite disputate, 22 vittorie,  3 pareggi,  5 sconfitte, 159 reti segnate, la dicono lunga di un’annata particolarmente positiva. Cammino da record in casa: 15 vittorie su 15. 

Dalla decima giornata alla ventunesima, Garavani e C. hanno messo in fila dieci vittorie e un pareggio lievitando una classifica con un posto al sole . La vetta è stata raggiunta nell'ultima giornata di andata, senza più mollarla, anzi incrementandola con una fuga, sulla seconda: più 8, consentendo di andare a vincere poi il campionato a Monteporzio, contro lo Spes Arcobaleno per 5a4, aggiudicandosi il torneo con due giornate di anticipo. 

Il campionato è stato poi chiuso la scorsa settimana, con 10 punti dallo Jesi C5 che è arrivato secondo. 

Anche in coppa Marche C: la Pieve D’Ico si è messa in evidenza  superato nel primo turno il Castelbellino, formazione di C2, al secondo turno il Fano C5 e agli ottavi il Grottaccia, entrambe formazioni di categoria superiore, C1.

Agli Final Eight di Coppa a Gennaio, al Pala Savelli di Porto San Giorgio, il sorteggio  ha abbinato l’Ankon, formazione seconda in classifica in C1, alla Pieve. Hanno giocato una partita superba, finita 3a3 ai tempi regolamentari. Il team di Marchetti si è arreso ai calci di rigore (toccando la semifinale), considerando che agli Final Eight era l'unica squadra di C2 presente.”

Si può dire che a Mercatello sul Metauro è nata una stella con 13 anni di vita, che continua ad illuminare questo prestigioso sodalizio che conta già 3 promozioni: nel 2011/12 – 2013/14 e nell’attuale stagione.

Uno storico trionfo che esalta l’intera cittadina, nonché l’entroterra pesarese, perché unica squadra a rappresentare la C1 nella valle del Metauro (unendosi a Cagli, Montecchio, Fano C 5 e Eta Beta retrocessa).

Un urlo di vittoria che esce dal cuore gialloblù, in un clima di grande gioia e di irrefrenabili festeggiamenti incominciati a Monteporzio, quando il successo esterno dei ragazzi di mister Marchetti ha regalato la matematica promozione e terminati nel pomeriggio e sera del 29/04/17, con musica e buffè, nel bar Pieve D’Ico.

Un trionfo che ha il significato di un buon lavoro di tutta la dirigenza, dell’allenatore e la grande prova dei protagonisti tutti: i giocatori.

Felicità collettiva per questo successo, che esprime anche il grazie del paese con in testa il sindaco Fernanda Sacchi (vedi foto squadra in Municipio).

Un impegno ed un entusiasmo che meriterebbe maggiore comprensione da parte di chi può intervenire per risolvere problematiche, in particolare riferite a quelle delle strutture dell’impiantistica, della viabilità strada Fano – Grosseto che fanno da freno, da zavorra, a tanti generosi sforzi, a tanta ammirevole e genuina operosità di questa gente residente in questi luoghi. 

Soddisfazione, orgoglio del presidente Roberto Cucchiarini e del bravo allenatore Stefano Marchetti, alla sua terza promozione in carriera, quest’ultima sicuramente la più difficile, ma anche la più prestigiosa. 

Sono contentissimo afferma Marchetti – Abbiamo vinto con una squadra amalgamata da nuovi, giovani e vecchi, gruppo di 14 ragazzi, con un cammino nel girone di ritorno straordinario. All’inizio non pensavo che questo team potesse avere questo rendimento, poi siamo cresciuti passo dopo passo.

La mia è stata una squadra compatta, che ha giocato con ritmi alti, non ha avuto paura di nessuno, è cresciuta partita dopo partita, sicuramente questi giocatori avranno un futuro di alto livello. Le prestazioni ci facevano capire che non eravamo in testa per caso.- 

Al presidente abbiamo chiesto quali sono gli espedienti che hanno permesso al suo team di ottenere questa prestigiosa vittoria: – Molto importante è stata l’intesa che si è venuta a creare tra dirigenti, giocatori, allenatore e anche fra i tifosi.-

Qual è stata la carta vincente della vittoria? -Diciamo tutto l’ambiente che ci ha circondato, i nostri ragazzi sono stati sempre uniti. E’ il successo di una grande famiglia. 

Apprezzamenti anche per la tifoseria della Pieve D’Ico che ha sostenuto la squadra durante il torneo con una partecipazione popolare, proveniente anche da altri paesi limitrofi creando presupposti tipici notoriamente di platee di graduatorie più rinomate.

Riconoscenza al capocannoniere dei gialloblù e della C2 Girone A, Carlo Cimatti, con 42 reti segnate. Note di merito anche a Meliffi Nicola, che con 33 gol messi a segno fra campionato e Coppa, ha superato quest'anno i 100 gol segnati con la maglia della Pieve d'Ico, al capitano della squadra Garavani Andrea, una bandiera della squadra con 161 presenze e 115 reti segnate, al portiere  Ettore Bonci, che rientrando da un brutto infortunio, ha messo a segno 17 gol tra campionato e Coppa, vero portiere goleador.

Ora questa mitica squadra, dall’ antico nome del paese sulle rive del Metauro, dovrà affrontare per il titolo regionale, Grottammare C5 e Castrum Lauri C5 di Macerata.

 

La rosa: con  giocatori migliori della zona, tra Mercatello, Sant'Angelo, Urbania, Piobbico, Urbino, Acqualagna.

 

Portieri: Ettore Bonci, Simone Storti, Francesco Pompei

Centrali: Samuele Bertozzi, Sebastiano Lentinello, Luca Corsini

Laterali: Andrea Garavani, Carlo Cimatti, Nicola Meliffi, Giovanni Barzotti, Alex Guerra

Pivot: Marco Amato, Luigi Cruciani, Gianmatteo Donnini

 

 

Leonardo Lattanzi

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                               

 



I Video della Settimana

Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'