In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Calcio | Calcio Femminile

Jesina vs San Zaccaria 1-2

18/03/2017


Jesina vs San Zaccaria 1-2


Nella splendida cornice dello stadio comunale di Jesi un San Zaccaria compatto e arcigno riesce ad avere la meglio su una Jesina tutt'altro che arrendevole e che anzi mette in campo tutta la sua buona volontà nonostante le assenze di tre giocatrici impegnate con la nazionale giovanile. La squadra di Fausto Lorenzini conquista così tre punti molto importanti in ottica futura e prosegue la sua marcia verso il miglior piazzamento possibile in ottica play-out nonostante due errori dal dischetto che, per fortuna, non pesano nel risultato finale.
Mister Lorenzini manda in campo il San Zaccaria con il consueto 3-4-1-2. A supporto delle punte Cimatti e Razzolini c'è come sempre Principi, mentre a far coppia con Pondini c'è Pastore. Santoro in corsia sinistra e Diaz a destra, linea difensiva con Quadrelli, Tucceri, Venturini. Sul fronte opposto l'iniziale 4-4-1-1 dello Jesina cambia in corso d'opera in un 4-2-3-1 con Vagnini, Campesi e Catena a supporto dell’unica punta Monterubbiano.

Primo tempo di marca San Zaccaria. La prima frazione di gioco è combattuta e mostra uno Jesina tutt'altro che arrendevole. La squadra di casa chiude bene ogni spazio e si difende con ordine provando a colpire di rimessa. Sulla sponda opposta il San Zaccaria dimostra comunque di riuscire a tenere in mano le redini del gioco, anche se riesce a produrre occasioni poco concrete. Interessanti i cross al centro dell'area, ma che sono spesso preda del portiere. Al 12’ un tiro di Giada Pondini da fuori area termina fuori di poco. Al 24’ invece Razzolini riceve in area, prova il tiro ma Guidi blocca. Il San Zaccaria è sempre propositivo e continua a impegnare Guidi, al 26’ lo fa anche Santoro mentre alla mezz'ora una punizione di Principi tagliata in area arriva tra i piedi di Diaz, ma la difesa marchigiana recupera e spazza via il pericolo prima che la messicana riesca a tirare. Al 36’ è il turno di Linda Tucceri Cimini su punizione, la specialista biancorossa disegna una bella traiettoria a giro, ma il pallone esce di poco oltre l'incrocio dei pali. Nel frattempo il passaggio al 4-2-3-1 dello Jesina produce i primi frutti ed al 38’ la squadra di casa si porta dalle parti di Dolan, ma Venturini di testa anticipa Monterubbiano al limite dell'area.

Entra Baldini, paura nel finale. Al rientro in campo Lorenzini sostituisce Quadrelli con Baldini. In difesa arretra Diaz, mentre l’attacco passa a tre con Baldini-Cimatti-Razzolini. È proprio la neo entrata a rendersi subito pericolosa poco dopo 1’ di gioco, difendendo palla in area ed impegnando Guidi in una parata in due tempi. Al 3’ invece un tiro di Principi da fuori area termina a lato. Nei primi minuti di gioco il San Zaccaria mantiene costantemente il possesso palla e manda in affanno la Jesina ed infatti all’11’ il risultato della gara cambia in favore della squadra di Lorenzini. Principi subisce un contrasto falloso sulla tre quarti, Tucceri Cimini pennella in area una punizione che Venturini di testa spedisce nell'angolino più lontano per lo 0-1. Passano sette minuti e il San Zaccaria raddoppia sull’asse Baldini-Principi, con la prima brava a gestire palla sulla destra e a trovare il corridoio giusto in orizzontale per Principi, il suo tiro non lascia scampo a Guidi. Al 26’ il San Zaccaria potrebbe calare il tris, ma Baldini dal dischetto manca il bersaglio. La stessa sorte tocca a Pondini, a cui al 33’ viene lasciato l'incarico di trasformare un altro rigore assegnato per atterramento di Principi in area, ma la centrocampista non riesce a regalarsi un gol nel giorno del suo compleanno e calcia fuori. Sono errori che potrebbero improvvisamente diventare pesantissimo, perché al 44’ Zambonelli dal vertice destro dell’area indovina una parabola che supera Dolan e finisce all'incrocio. L’americana salva il San Zaccaria al 47’ quando respinge un tiro ravvicinato di Monterubbiano.

Fausto Lorenzini: “Mai capitati due rigori sbagliati nella stessa partita”. Il tecnico biancorosso Fausto Lorenzini è soddisfatto della prova del San Zaccaria, meno per la sofferenza finale. “Quando abbiamo subito il 2-1 ero arrabbiato perché abbiamo perso un po' la testa dopo i due rigori sbagliati. Non mi era mai capitato di vedere due errori così nella stessa partita. Nel primo tempo la squadra è stata poco determinata mentre nella ripresa anche grazie all'inserimento di Baldini siamo stati più aggressivi. Se avessimo segnato uno dei rigori probabilmente avremmo avuto più tranquillità, ma sono soddisfatto anche se una nota negativa è il giallo a Tucceri che, diffidata, salterà Verona”.


Jesina (4-4-1-1): Guidi; Picchiò, Cuciniello (31’ st Lucarini), Alunno, De Sanctis; Campesi, Scarponi (14’ st Battistoni) Zambonelli, Vagnini (20’ st Piergallini); Catena, Monterubbiano. A disp.: Cantori, Becci, Barchiesi. All.: Trillini.
San Zaccaria (3-4-1-2): Dolan; Quadrelli (1’ st Baldini), Tucceri, Venturini; Diaz, Pastore, Pondini, Santoro (39’ st Peare); Principi; Cimatti (23’ st Filippi), Razzolini. A disp.: Tampieri, Casadio, Muratori, Barbaresi. All.: Lorenzini.
Arbitro: Andrea Pasqualetto di Aprilia.

Reti: 11’ st Venturini, 18’ st Principi, 44’ st Zambonelli.
Ammonite: Tucceri, Cuciniello.
Note: spettatori 100 circa. Al 26’ st Baldini calcia fuori un rigore; al 33’ st Pondini calcia fuori un rigore.

U.S.D. San Zaccaria Ravenna Calcio Femminile
Ufficio Stampa



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'